La frolla montata perfetta (anche senza glutine!)

This post is also available in: English (Inglese)

Pensi che stia esagerando? Dopo averli provati capirai anche tu perché questa è davvero la frolla montata perfetta. La tua sparabiscotti è pronta?

Biscotti di pasta frolla montata

In un pomeriggio noioso, sai, di quelli in cui le ore si trascinano stancamente e sembrano non scorrere mai, ho pensato di imbarcarmi in un’avventura che avevo sempre desiderato provare, ma che credevo essere decisamente fuori dalla mia portata. Ho rispolverato un attrezzo che giaceva da non so quanti anni (letteralmente!) sul fondo di uno scaffale. La mia pistola sparabiscotti. Hai ragione, un nome davvero altisonante. Un aggeggio complicato, stravagante ed ingombrante che, proprio per questi motivi, non avevo mai preso granché in considerazione. Eppure, qualche giorno fa…

Biscotti di pasta frolla montata

Complici la noia e la pioggia incessante, ho deciso di tentare. Non ti nascondo che il procedimento non è tanto complicato, quanto piuttosto può essere definito una curva di apprendimento. Dovrai prendere dimestichezza, e forse finirai con il rompere i primi biscotti, ma ti esorto a non arrenderti e a non farti scoraggiare, perché davvero una volta compreso il meccanismo non solo risulterà facilissimo, ma anche divertente! Del resto, non preoccuparti, perché sono qui proprio per dirti quali errori non commettere. Come faccio a sapere quali sono? Semplice: perché io stessa li ho commessi prima di ottenere i biscotti di frolla montata semplicemente perfetti! E non crederesti mai che sono anche senza glutine! La frolla montata senza glutine è davvero speciale, e non mento quando dico che molti l’hanno addirittura preferita a quella tradizionale, perché conserva una friabilità davvero speciale.

La frolla montata è diversa da quella tradizionale?

Sì. Apprezzerai la differenza in primo luogo nella fase di preparazione dell’impasto, sia per la procedura che per la consistenza che otterrai alla fine. Poi, personalmente, trovo che anche il sapore sia in qualche misura diverso, più intenso, più avvolgente e, semplicemente, delizioso.

Per realizzarla occorrono:

Biscotti di pasta frolla montata
  • 1 uovo
  • 80g di zucchero
  • 150g di farina di riso finissima
  • 70g di fecola di patate
  • 30g di amido di mais
  • La punta di un cucchiaino di xantano
  • 130g di burro ammorbidito
  • Un cucchiaino di estratto di vaniglia (o il tuo aroma preferito)

Per prima cosa, sbatti leggermente l’uovo con lo zucchero e l’estratto di vaniglia, poi aggiugi anche il burro tagliato a cubetti e le farine setacciate. Impasta con l’aiuto di una planetaria o di uno sbattitore elettrico fino a completo assorbimento del burro. L’impasto deve risultare liscio, senza grumi, ma decisamente non sodo come quello della tradizionale pasta frolla. Potrei descriverlo come cremoso, con una consistenza simile a quella del gelato.

Una volta montata la tua pasta frolla, non ti resta che… caricare la sparabiscotti!

Biscotti di pasta frolla montata

Alla carica!

Con l’aiuto di una spatola, trasferisci l’impasto nel tubo della sparabiscotti. Scegli la formina che ti piace di più, inseriscila ad incastro nel tappo e avvita quest’ultimo all’estremità della pistola. Inserisci lo stantuffo nel tubo e assicurati di spingerlo delicatamente fino a quando l’impasto non sarà ben compresso e compatto all’interno. Se necessario, assicurati che le scanalature dello stantuffo siano posizionate in corrispondenza della freccia (ma questo potrebbe variare, a seconda del tuo modello di sparabiscotti).

Procurati una teglia da forno perfettamente pulita. Quando prepari i biscotti di frolla montata con la sparabiscotti non hai bisogno di foderare la teglia con la carta forno. Per questo, è assolutamente fondamentale che la teglia sia perfettamente pulita. E non è solo una questione di igiene. Infatti, la superficie della teglia che andrà a contatto con i biscotti deve essere priva di qualsiasi residuo di grasso, altrimenti i biscotti non si attaccheranno come dovrebbero.

Una volta caricata la pistola sparabiscotti, posizionala perfettamente verticale sulla teglia. La bocchetta deve toccare il fondo della teglia. Quando sei pronto, premi il grilletto e tienilo premuto fino a quando sentirai un clic. Questo rumore vuol dire che lo stantuffo si è spostato, spingendo l’impasto attraverso la formina, e che poi si è fermato nella tacca successiva. Ora, sei pronto per sollevare la sparabiscotti e ammirare il biscottino che hai… stampato sulla teglia! Cuoci i biscotti in forno già caldo a 180° per circa 10-15 minuti o comunque fino a quando non saranno leggermente dorati in superficie.

Decorare i biscotti di frolla montata

Alcune formine si prestano ad essere decorate già prima della cottura. Per esempio, potresti posizionare al centro dei fiori una ciliegia candita, una nocciola tagliata a metà, un confetto colorato oppure un po’ di marmellata. Se usi la marmellata, però, devi prestare attenzione: assicurati innanzitutto di metterne davvero poca, e comunque di posizionarla in un punto in cui la marmellata può adagiarsi sul biscotto e non in uno spazio vuoto. Infatti, in questo caso la marmellata fonderà, attaccandosi alla teglia e sarà poi difficile rimuovere i biscotti dal fondo.

Parlando di rimuovere… ti faccio una raccomandazione: è fondamentale che prima di staccare i biscotti dalla teglia tu sia sicuro che si siano raffreddati al 100%. Infatti, appena sfornati i tuoi biscottini saranno ancora molto fragili e potresti romperli se non presti la dovuta attenzione. Quando sono completamente freddi puoi provare a staccarli con una leggerissima pressione del dito, oppure, per i più resistenti, aiutandoti con una spatola sottile. Una volta rimossi dalla teglia, puoi decorarli con del cioccolato fuso. Saranno deliziosi!

Conservare i biscotti di frolla montata

La frolla montata può benissimo conservarsi a lungo, anche per un paio di settimane. Per questo, i biscotti di frolla montata sono un’idea regalo meravigliosa, per un compleanno o per un’occasione speciale come Natale o San Valentino. Tienili chiusi in una scatola di latta e potrai gustarli per molti giorni ancora dopo averli sfornati. Certo, non ti assicuro che dureranno così a lungo…

Se hai replicato una ricetta e ti va di farmelo sapere, mandami una foto sulla mia pagina Facebook!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.