In pane e sostituti/ pizza/ senza glutine

Pizza di scarola senza glutine

La pizza di scarola senza glutine è un pizza ripiena dal guscio sottile ed elastico ed un ricco ripieno di scarola, incredibilmente saporito!

Pizza di scarola senza glutine

La sfoglia leggera e sottile nasconde un ripieno saporito e tanto ricco di verdure.

La pizza di scarola senza glutine è un classico della cucina napoletana, qui presentato in versione gluten free secondo la ricetta che da sempre si usa nella mia famiglia.  

Per realizzarla occorrono:

Pizza di scarola senza glutine

Prepariamo il ripieno per la pizza di scarola senza glutine!

  • Un cespo di scarola
  • Una manciata di olive nere
  • Uno spicchio d’aglio
  • Olio e sale q.b.
  • Peperoncino
  • Una manciata di capperi
  • Qualche acciuga sott’olio  

Sbollentate la scarola pulita in abbondante acqua. Quando è cotta, scolatela, strizzatela e sminuzzatela grossolanamente.   

A parte, fate rosolare in padella uno spicchio d’aglio e un po’ di peperoncino, poi aggiungete la verdura e ripassatela brevemente.   Aggiungete olive nere e capperi e, se vi piace, qualche filetto di acciuga sgocciolato e sminuzzato. Non aggiungete sale prima di aver assaggiato! Lasciate insaporire e mettete da parte.  

Pizza di scarola senza glutine

E ora.. la pasta!

  • 450g di farina Nutrifree per pizza
  • 50g di farina di grano saraceno integrale *
  • Mezzo cubetto di lievito fresco
  • 10g di olio evo
  • 450g di acqua
  • 1 cucchiaino di miele
  • Sale q.b.

Sciogliete il lievito in una parte dell’acqua con il miele. Impastate tutti gli ingredienti, avendo cura di aggiungere il sale per ultimo, e lasciate lievitare fino al raddoppio. Ci vorranno circa tre ore. 

Dividete l’impasto in quattro e ricavate da ogni quarto un disco di pasta sottile, ricordandovi di infarinare sempre il piano di lavoro, le mani e gli utensili con farina finissima di riso. 

Arrotolate un disco attorno al mattarello e adagiatelo su una teglia precedentemente unta. Bucherellate la superficie con i rebbi di una forchetta prima di adagiare il ripieno, mantenendo una certa distanza dal forno.  Coprite con un altro disco di pasta, sigillate il guscio e bucherellate anche il disco superiore. 

Versate in superficie un filo d’olio prima di infornare in forno già caldo a 200° per 15/20 minuti o comunque fino a doratura. Ripetete l’operazione con i restanti dischi di pasta.  Se volete variare, potete ottenere un altro gustosissimo ripieno facendo rosolare in padella della cipolla porraia tagliata sottile con dell’olio evo fino a farla diventare translucida.

Se hai replicato una ricetta e ti va di farmelo sapere, mandami una foto sulla mia pagina Facebook!